Pubblicità: Internet vs TV

Alcuni esempi che mi sono capitati:

Gazzetta.it pubblicità da 15 secondi per un video di un fan da 15 secondi!!!! 100% di copertura!!!

Youtube.com pubblicità da 90 secondi forzati (nessun “salta”) su un video da 4 minuti. 37% di copertura!!!

TV Pubblica da 5% a 10% (cifre davvero oneste)

TV Mediaset 24% (un bel po’ al di sopra dei limiti di legge per giunta)

Tabella riassuntiva con le percentuali della Pubblicità in TV

Attenzione, le percentuali riportate non sono direttamente equiparabili perché la percentuale della TV è calcolata come minuti di pubblicità / minuti di trasmissione nelle 24 ore, con relativa distribuzione variabile in funzione della fascia oraria; mentre la percentuale del Web, essendo di fatto un contenuto On-Demand, è il rapporto diretto tra i minuti di pubblicità specificamente dedicata a quel contenuto / minuti di durata del contenuto stesso.

Quindi mi pare evidente che la % Web sia più “pesante” per definizione algebrica, come aggravante del fatto che le % sono sempre più alte rispetto alla TV.

Dov’è l’organo di vigilanza?

Qual è il limite di rapporto tra minuti di contenuto e minuti di pubblicità?

E poi, se la pagina di aggiorna perché mi devo subire da zero tutto?

Qui ci vuole molto buonsenso ma forse non basta, ci vuole anche onestà perché sinceramente penso che il tema sia ben noto a chi di dovere… e che forse non stia volutamente facendo gli interessi di tutela del consumatore.

A questo LINK trovate un magnifico approfondimento d’analisi sulla pubblicità trasmessa in TV, dalla quale ho estratto i valori citati in questo articolo.

p.s. … e poi abbiamo le TV SMART, connesse ad internet, su cui girano le App di Youtube & Co…